Francesca assassinata dall’”intruglio” AstraZeneca e dallo Stato criminale

Fabio Giuseppe Carlo Carisio – Gospa News – 30/11/2022

FRANCESCA ASSASSINATA DA VACCINO GENICO & STATO CRIMINALE. Dopo 20 Mesi anche l’ASL Conferma le Cause della Morte dell’Insegnante 32enne (gospanews.net)

 

La Sanità pubblica ligure ha impiegato quasi 20 mesi, ovvero circa 600 giorni, per confermare ciò che quasi tutti gli Italiani di buonsenso avevano sostenuto fin dai primi attimi dopo la tragedia. La giovane insegnante genovese Francesca Tuscano è stata assassinata da un siero genico a DNA messaggero (AstraZeneca) che le ha stroncato la vita nel fiore degli anni e della salute.

Ne accettò la somministrazione 3 giorni dopo l’inizio dell’effettiva campagna terroristica dello Stato che, tramite il Governo Draghi, aveva imposto l’obbligo agli operatori sanitari dal primo di aprile 2021. Lei avrebbe potuto tergiversare, ma governanti e autorità sanitarie continuavano a spergiurare che i vaccini antiCovid erano efficaci e sicuri.

La comprovata correlazione con la fatale inoculazione si aggiunge a quella del decesso di un’altra ligure: quello della 18enne Camilla Canepa che portò alla temporanea sospensione del vaccino AstraZeneca costringendo la casa farmaceutica a cambiare nome e a inserire le trombosi venose, le miocarditi e altre gravi reazioni avverse gravi nel foglietto illustrativo.

La verità sulla loro sorte si affianca a quella analoga emersa su Stefano Paternò, il sottufficiale della marina militare di Augusta deceduto a Misterbianco (Catania) il 9 marzo del 2021, dodici ore dopo la somministrazione del medesimo vaccino anti Covid. Per la morte di quest’ultimo la magistratura ha chiesto il proscioglimento del legale rappresentante di AstraZeneca, Lorenzo Wittum, in quanto «c’è una connessione tra il decesso e la dose ricevuta dall’uomo, ma in assenza di violazione delle prescrizioni delle massime autorità sanitarie mondiali».

In Italia era stato inoltre intrdotto lo scudo penale a tutela dei medici inoculatori.

Nonostante la tragica e prematura fine delle due ragazze il Governatore della Regione Liguria Giovanni Toti, continuò a propagandare la bontà dei sieri genici (in realtà sperimentali e pericolosi), al pari del Ministro della Salute, Roberto Speranza che, davanti al Parlamento, arrivò persino a mentire sul numero dei casi gravi per giustificare la scriteriata campagna vaccinale, divenuta obbligatoria per gli operatori sanitari con l’avvento del premier Mario Draghi e del Ministro di Giustizia Marta Cartabia.

Proprio Cartabia, da giudice della Corte Costituzionale (che oggi è chiamata a esprimersi su quell’atto), aveva sancito la legittimità dell’obbligo di 10 vaccini in età scolare imposto col Decreto Lorenzin nel 2017.

Tanto da farlo sembrare, col senno di poi, una sorta di progetto-pilota funzionale alla maledetta gestione della pandemia che sarebbe stata pianificata da decenni da Bill Gates ed Anthony Fauci con un Sars-Cov-2 artificiale.

Lo urlò per primo Robert F. Kennedy jr, bannato da tutti i social complici dei governi pandemisti, lo confermò scientificamente il compianto virologo Luc Montagnier, lo ha dimostrato Gospa News in 63 dettagliate inchieste nelle quali è spuntato fuori anche il ruolo potente della Rockefeller Foundation, quale primo promotore dell’ong Gavi Alliance di Gates per l’immunizzazione globale e degli scienziati americani e cinesi che giocarono coi coronavirus potenziandoli in laboratorio.di servi, più criminali che idioti, delle Big Pharma. 

[…]

L’intero articolo qui: FRANCESCA ASSASSINATA DA VACCINO GENICO & STATO CRIMINALE. Dopo 20 Mesi anche l’ASL Conferma le Cause della Morte dell’Insegnante 32enne (gospanews.net)

© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram

L’articolo Francesca assassinata dall’”intruglio” AstraZeneca e dallo Stato criminale proviene da .

Powered by WPeMatico