WP: La Casa Bianca teme reazione della Russia per le ispezioni militari USA in Ucraina

WASHINGTON, 27 novembre. /TASS/.

WP: Белый дом опасается реакции РФ на активизацию военных инспекций на Украине (tass.ru)

 

L’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden concorda con la richiesta repubblicana di rafforzare il controllo sulla fornitura di assistenza militare a Kiev, ma teme che l’intensificazione delle attività degli ispettori militari americani in Ucraina possa essere interpretata da Mosca come un coinvolgimento diretto di Washington nel conflitto. Lo riporta domenica il Washington Post. con riferimento ai rappresentanti dell’amministrazione e dei legislatori statunitensi.

Nelle ultime settimane, il ramo esecutivo ha iniziato a riferire più attivamente sui suoi sforzi per tracciare le spedizioni di armi a Kiev. Pertanto, l’amministrazione sta cercando essenzialmente di anticipare le azioni dei repubblicani, che riceveranno la maggioranza alla Camera dei rappresentanti del nuovo congresso, che inizierà a lavorare a gennaio. Sia il Dipartimento di Stato che il Pentagono hanno annunciato piani per fornire più ispezioni e addestramento per gli ucraini per evitare che le armi statunitensi cadano nelle mani sbagliate”, ha scritto il giornale, osservando che le iniziative “finora non sono riuscite a placare gli scettici tra i repubblicani che chiedono audit e altre misure di responsabilità”. Tuttavia, come sottolinea la pubblicazione, “la maggioranza a Washington concorda sul fatto che, in generale, le misure volte a rafforzare la sorveglianza sono positive”.

Tuttavia, secondo le fonti, l’amministrazione teme di intensificare troppo le attività degli ispettori americani sul territorio ucraino. Finora, l’amministrazione Biden ha resistito alle richieste di inviare ispettori e altri specialisti militari troppo lontano nel territorio ucraino perché teme di provocare un conflitto crescente. Secondo i funzionari statunitensi che hanno parlato a condizione di anonimato per discutere di questioni operative, gli specialisti statunitensi attualmente non hanno armi con loro quando conducono ispezioni. Questa condizione diventerebbe probabilmente inaccettabile se fossero inviati più vicino alla linea del fronte. L’amministrazione Biden, secondo i funzionari e i legislatori per i quali si sono tenuti i relativi briefing, è fermamente ferma sulla posizione che non creerà una situazione che potrebbe essere interpretata dal Cremlino come un coinvolgimento diretto dell’America nella guerra “, scrive il Washington Post.

Ispezioni in Ucraina

In precedenza, il portavoce del Pentagono, il generale dell’aeronautica Patrick Ryder, in un briefing per i giornalisti, ha detto che i dipendenti dell’addetto militare statunitense a Kiev prenderanno parte alle ispezioni in Ucraina per quanto riguarda la fornitura di armi americane, ma non saranno in prima linea e prenderanno parte alle ostilità. Un portavoce del Pentagono ha detto che la loro presenza non dovrebbe essere considerata come la presenza di truppe statunitensi sul territorio ucraino.

L’8 novembre si sono tenute le elezioni di medio termine negli Stati Uniti. Il conteggio dei voti continua, tuttavia, secondo le previsioni dei principali media americani, il Partito Repubblicano degli Stati Uniti riceve la maggioranza alla Camera dei Rappresentanti e il controllo sul Senato rimane ai Democratici. Anche prima delle elezioni, alcuni repubblicani hanno affermato la necessità di rafforzare il controllo sulla fornitura di aiuti militari all’Ucraina, e hanno anche ammesso la possibilità di ridurlo se il Partito Repubblicano ottiene il controllo sul Congresso. Il congresso della nuova convocazione inizierà i suoi lavori a gennaio.

Il presidente russo Vladimir Putin il 24 febbraio ha annunciato un’operazione militare speciale in Ucraina in risposta alla richiesta di aiuto dei leader delle repubbliche del Donbass. L’Occidente ha poi imposto sanzioni su larga scala contro la Russia e ha aumentato le forniture di armi a Kiev per importi stimati in miliardi di dollari. Il ministro degli Esteri Sergei Lavrov e altri funzionari russi hanno ripetutamente richiamato l’attenzione sul pericolo della diffusione di armi fornite dall’Occidente all’Ucraina in altre regioni.

L’articolo WP: La Casa Bianca teme reazione della Russia per le ispezioni militari USA in Ucraina proviene da .

Powered by WPeMatico