Neonazista USA ammette crimini disumani del Battaglione Azov in Ucraina

Fabio Giuseppe Carlo Carisio – Gospa News – 21/11/2022

GUERRIGLIERI DI SATANA IN UCRAINA AL SERVIZIO DI ZELENSKY, CIA E NATO. NeoNazista USA Ammette Crimini Disumani del Battaglione Azov (gospanews.net)

 

Ci sono esseri umani che compiono il male a causa dei loro impulsi carnali che una scarsa educazione morale, una manchevole fortezza d’animo e l’assenza del profondo discernimento spirituale, donato solo dallo Spirito Santo, non gli permettono di frenare.

Ci sono esseri disumani che vanno invece fieri della loro malvagità e dei loro crimini contro quelli che la Bibbia definisce loro fratelli. In una delle prime volte della mia trentennale carriera di giornalista mi trovo sconcertato e turbato nel più intimo del mio cuore dalla lettura di un’intervista agghiacciante.

Proprio per questo la commento citandone solo alcune parti ma lascio, a chi desidera sondare i meandri di una ferocia demoniaca, l’onere di leggerla nella versione in Inglese su Gospa News international (con traduzione simultanea in Italiano disponibile) perché faccia da piccolo filtro.

Sono le confessioni di uno skinheads americano dichiaratamente devoto alle SS di Adolf Hitler che ha combattuto per ben due volte in Ucraina: prima nel 2014 con il Right Sector (Pravyi sektor in Ucraino) e poi nel 2022 con il Battaglione Azov.

Juan Sinmiedo, che gestisce un popolare canale Telegram che documenta le violazioni dei diritti umani in Ucraina, ha pubblicato un’intervista esplosiva con “Boneface” – vero nome Kent McLellan – un neonazista di 32 anni della Florida.

McLellan, figlio del frontman della rock band neo-nazista Brutal Attack, è stato coinvolto nell’attivismo di estrema destra quando era solo un adolescente e ha avuto numerosi scontri con la legge per attività sovversive e razziste. Lui e altri membri dell’organizzazione razzista American Front sono stati arrestati dall’FBI nel maggio 2012, per aver preparato atti terroristici contro le minoranze etniche in Florida.

Ma nella sua ossessione cieca per il Nazismo non palesa soltanto un fanatismo ideologico ma anche una compiaciuta e sinistra malvagità per cui possiamo ben definirlo un guerrigliero di Satana che è stato al servizio di Volodymyr Zelensky, del controspionaggio americano della CIA (Central Intelligence Agency) e della NATO di cui lui stesso ammette il ruolo nella gestione della guerra civile in Ucraina, ora diventata conflitto internazionale alimentato dalla Lobby delle Armi di USA, UE e Italia.

Anche al gruppo militare con cui Boneface ha combattuto sono infatti giunte alcune delle armi spedite da Roma grazie ai Decreti Legge varati dal Governo di Mario Draghi e firmati dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Nelle prossime righe spiegherò come e perché.

Right Sector è un’organizzazione nazionalista ucraina da destra a estrema destra. È nata nel novembre 2013 come confederazione paramilitare di destra di diverse organizzazioni nazionaliste radicali durante la rivolta di Euromaidan a Kiev, dove i suoi combattenti di strada hanno partecipato a scontri con la polizia antisommossa. La coalizione è diventata un partito politico il 22 marzo 2014, momento in cui ha affermato di avere circa 10.000 membri. I gruppi fondatori includevano Trident (Tryzub), guidato da Dmytro Yarosh e Andriy Tarasenko, e l’Assemblea nazionale ucraina-Autodifesa nazionale ucraina (UNA-UNSO), un’organizzazione politica e paramilitare.

Di essa parlammo ampiamente nel giugno 2019 nell’inchiesta Lobby Armi – 2 per la curiosa fornitura di armi da parte delle aziende Sioniste di Israele al Battaglione Azov denunciato da Amnesty per i crimini di guerra compiuti nel Donbass sotto l’egida del Regime di Kiev quando si instaurò dopo un cruento golpe del febbraio 2014 attuato con i finanziamenti di George Soros e di alcuni paesi NATO ma anche dai cecchini mercenari in odore della CIA che spararono sulla folla. 

[…]

L’intero articolo qui: GUERRIGLIERI DI SATANA IN UCRAINA AL SERVIZIO DI ZELENSKY, CIA E NATO. NeoNazista USA Ammette Crimini Disumani del Battaglione Azov (gospanews.net)

© COPYRIGHT GOSPA NEWS
divieto di riproduzione senza autorizzazione
segui Gospa News su Telegram

L’articolo Neonazista USA ammette crimini disumani del Battaglione Azov in Ucraina proviene da .

Powered by WPeMatico