La Federazione Russa prenderà le proprie misure per controllare le navi con grano nel Mar Nero

Nazioni Unite, 31 ottobre. /TASS/.

Небензя заявил, что РФ примет собственные меры по контролю судов с зерном в Черном море (tass.ru)

 

La Russia sarà costretta a prendere le proprie misure per controllare le navi perse senza la sua approvazione nel Mar Nero. Lo ha affermato lunedì in una riunione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite il rappresentante permanente della Federazione russa presso l’organizzazione mondiale Vasily Nebenzia.

“Dati i fatti esistenti di abuso del corridoio umanitario e, in generale, il fatto che il Mar Nero rimane una zona di combattimento, non possiamo consentire il passaggio senza ostacoli delle navi senza la nostra ispezione e saremo costretti a prendere misure indipendenti per controllare le navi lasciate transitare dal Centro di coordinamento congiunto senza la nostra approvazione”, ha affermato.

La Russia vede tentativi di accelerare artificialmente il processo di ispezione delle navi nel quadro dell’accordo sul grano, ha detto il rappresentante permanente.

“Allo stesso tempo, vediamo tentativi di modellare artificialmente il processo di ispezione delle navi nel quadro dell’iniziativa del Mar Nero”, ha detto Nebenzia.

Attuazione degli accordi

La Russia procede dal fatto che gli accordi sulle esportazioni di grano attraverso il Mar Nero non dovrebbero essere rispettati senza la sua partecipazione, ha detto Nebenzia.

“Partiamo dal fatto che l’iniziativa del Mar Nero conclusa tra Russia, Turchia e Ucraina con l’assicurazione delle Nazioni Unite il 22 luglio non dovrebbe essere attuata senza di noi, e le decisioni e le misure prese senza la nostra partecipazione non ci obbligano a nulla”, ha affermato.

Stop alla dimensione umanitaria

L’uso del corridoio umanitario per scopi militari nell’attacco dell’Ucraina al raid di Sebastopoli mette fine alla dimensione umanitaria degli accordi sul grano, ha detto Nebenzia.

“L’azione sovversiva di Kiev viola gravemente gli accordi di Istanbul del 22 luglio e, di fatto, pone fine alla loro dimensione umanitaria. È ovvio a tutti che la parte ucraina utilizza il corridoio umanitario del Mar Nero per scopi di sabotaggio militare “, ha detto.

Mosca è sorpresa che l’ONU non abbia condannato l’attacco di Kiev alle navi della flotta del Mar Nero, ha detto il rappresentante permanente.

“Siamo sorpresi che la leadership delle Nazioni Unite non solo non abbia condannato, ma non abbia nemmeno espresso preoccupazione in relazione agli attacchi terroristici sotto le spoglie di un corridoio umanitario”, ha detto il rappresentante permanente russo. “Il Segretariato delle Nazioni Unite ha prima prontamente riclassificato l’accordo sul grano da umanitario a commerciale, e ora chiude un occhio sul suo uso per scopi militari”, ha detto.

Approcci dettagliati

La Russia nel prossimo futuro dettaglierà i suoi approcci all’attuazione dell’accordo sul grano.

“Presto dettaglieremo le nostre conclusioni e approcci all’attuazione dell’accordo sui cereali”, ha affermato.

Le affermazioni occidentali secondo cui la sospensione da parte della Russia della sua partecipazione all’accordo sul grano minaccia la sicurezza alimentare sono una scusa per isolare Kiev, ha detto Nebenzia.

“Durante l’attuazione dell’iniziativa del Mar Nero, più di 70 navi sono state fermate e alcune sono state completamente sospese per violazioni sistematiche legate al mancato rispetto delle regole di navigazione nel corridoio marino del grano e ai tentativi di contrabbando in nascondigli appositamente attrezzati”, ha attirato l’attenzione il rappresentante permanente della Federazione russa. “Allo stesso tempo, i social network ucraini stanno discutendo apertamente le opportunità che l’accordo ha aperto per il contrabbando di armi e carburante in Ucraina attraverso le navi che ritornano nei porti ucraini lungo il corridoio del grano”.

[…] “I curatori occidentali di Kiev la stanno facendo franca con qualsiasi azione, anche la più pericolosa: ricatto nucleare attraverso attacchi alla centrale nucleare di Zaporizhzhya, preparazione per una provocazione con una “bomba sporca”, attacchi mirati alle infrastrutture civili, compreso il ponte di Crimea”, ha detto Nebenzia.

L’articolo La Federazione Russa prenderà le proprie misure per controllare le navi con grano nel Mar Nero proviene da .

Powered by WPeMatico