[Resistenza] La catastrofe incombe. Bisogna rompere gli indugi

Milano 14 ottobre 2022 – Newsletter n°18: Rompere gli indugi

 

 La catastrofe incombe. Bisogna rompere gli indugi

Per un Comitato di Salvezza Nazionale

Nelle prossime settimane la catastrofe che incombe farà nuovi e ulteriori passi. La questione da affrontare è la seguente: la classe dominante riuscirà a imporre alle masse popolari di subirla come carne da macello e da cannone, oppure le masse popolari riusciranno ad usare gli sconvolgimenti in corso come opportunità per liberarsi dell’attuale classe dominante e avanzare verso la costruzione di una nuova umanità? Bisogna darsi gli strumenti affinché la seconda strada prevalga sulla prima. [Leggi tutto]

  • 22 ottobre: manifestazione a Bologna “Convergere per insorgere”, indetta dal Collettivo di Fabbrica GKN, Fridays for Future, Assemblea No Passante Bologna, Rete Sovranità Alimentare Emilia-Romagna

 

Italia, Europa ascoltate il lavoro: voci dalla piazza della CGIL

Sabato 8 ottobre una delegazione di compagni del P.CARC ha partecipato alla manifestazione nazionale indetta dalla CGIL all’insegna della parola d’ordine “Italia, Europa ascoltate il lavoro” e dei 10 punti dell’agenda CGIL, illustrati nella piattaforma della manifestazione (in appendice), gli stessi indicati nel documento della maggioranza CGIL per il XIX Congresso. Nei giorni che hanno preceduto la mobilitazione, il sindacato ha organizzato assemblee e riunioni in diverse città per lanciare l’iniziativa e costruire una piazza composta principalmente da delegati e lavoratori. Anche il SAC, opposizione interna alla CGIL, ha aderito e partecipato alla giornata.

Nonostante fosse stata indetta fin dal luglio scorso per celebrare l’anniversario dell’assalto alla sede nazionale da parte dei fascisti di Forza Nuova e portare in piazza lo spirito antifascista dei militanti e degli iscritti, la manifestazione si è svolta in una fase nuova. Una fase caratterizzata dal fatto che i grandi capitalisti usano l’emergenza energetica per chiudere e delocalizzare le aziende, le speculazioni sulle sanzioni alla Federazione Russa hanno gonfiato le tasche delle aziende del settore energetico, spesso controllate dallo Stato, a scapito dei lavoratori. Per non parlare del fatto che il paese è infestato di basi militari USA e NATO che fomentano la guerra in Ucraina e nel resto del mondo. [Leggi tutto]

[FIRENZE] Solidarietà contro la repressione

Comunicato dei compagni e delle compagne condannati con decreto penale dal Tribunale di Firenze al pagamento di una multa di 1200€ per essere stati individuati come promotori di una manifestazione il 15 febbraio 2022, in occasione di un presidio No Green Pass sotto la prefettura di Firenze.

[Leggi tutto]

[TORINO] In difesa di Askatasuna!

(…) Milioni di euro, più di un decennio di intercettazioni telefoniche e ambientali, un’enorme opera di archiviazione e quintali di documentazione cartacea per dimostrare il carattere criminale e delinquenziale della principale rete di militanza e attivismo politico della città di Torino, il centro sociale Askatasuna, quotidianamente attiva nella maggior parte delle lotte per la difesa di condizioni di vita, lavoro, ambientali della nostra città. [Leggi tutto]

ABBONATI A RESISTENZA

Come abbonarsi?

contatta la sezione del P.CARC a te più vicina

oppure fai un versamento

–              sul Conto Corrente Bancario – IBAN: IT79 M030 6909 5511 0000 0003 018 intestato a Gemmi Renzo;

–              tramite Paypal (selezionando la voce “invia denaro ad amici e parenti”) e il modulo presente sul sito;

–              sulla Postepay n. 5333 1711 4473 9212 intestata a Gemmi Renzo.

Contatta il nostro Centro Nazionale e invia la ricevuta di pagamento alla casella mail carc@riseup.net indicando gli estremi per la spedizione.

Il prezzo dell’abbonamento ordinario è di 20 euro, da 20 a 50 euro quello sottoscrittore, da 50 euro in su quello sostenitore. L’abbonamento è valido da gennaio a dicembre 2022.

 

***

Seguici su www.carc.it

L’articolo [Resistenza] La catastrofe incombe. Bisogna rompere gli indugi proviene da .

Powered by WPeMatico