Gazprom Neft: stop a forniture di petrolio ai paesi che introdurranno un tetto al prezzo

MOSCA, 12 ottobre. /TASS/.

“Газпром нефть” не будет поставлять нефть в страны, которые введут потолок цен (tass.ru)

 

Gazprom Neft non intende fornire petrolio ai paesi che introdurranno un tetto di prezzo, ha detto il CEO di Gazprom Neft Alexander Dyukov ai giornalisti a margine della Settimana russa dell’energia.

“Come ha detto oggi Alexander Valentinovich [Novak], se viene introdotto un tetto di prezzo, allora quei paesi che introdurranno un tetto di prezzo per il nostro petrolio non saranno forniti lì”, ha detto Dyukov.

Secondo lui, il prezzo del petrolio per lungo tempo è stato stabilito nell’intervallo di $ 80-100 al barile. “A lungo termine, probabilmente, dobbiamo concentrarci su questa gamma, quella attuale. Sì, probabilmente $ 80-100 “, ha detto.

Ha anche osservato che Gazprom Neft non prevede di rivedere i piani di investimento a causa della crescita della pressione fiscale e si aspetta che l’aumento delle esenzioni fiscali dal settore nel 2023-2025 non influirà sullo sviluppo della società. “Spero di no”, ha detto, rispondendo alla domanda su come influirà la crescita della pressione fiscale, che può essere approvata nel nuovo bilancio.

In precedenza, l’UE ha introdotto l’ottavo pacchetto di sanzioni contro la Russia, che include una base legislativa per fissare un massimale sui prezzi del petrolio russo, nonché restrizioni al trasporto marittimo di petrolio e prodotti petroliferi verso paesi terzi.

Il Forum internazionale della Settimana russa dell’energia è una delle piattaforme chiave per discutere le tendenze attuali nello sviluppo del moderno complesso di combustibili ed energia. Il forum è organizzato dalla Fondazione Roscongress e dal Ministero dell’Energia della Federazione Russa con il sostegno del governo di Mosca. TASS è il partner informativo dell’evento.

L’articolo Gazprom Neft: stop a forniture di petrolio ai paesi che introdurranno un tetto al prezzo proviene da .

Powered by WPeMatico