Il Nobel per la Pace a Yurii Sheliazhenko che sostiene NATO, guerra e nessun negoziato

David Swanson (World BEYOND War)- 7 ottobre 2022

2022: il Comitato Nobel sbaglia ancora una volta il Premio per la Pace – World BEYOND War

 

Il Comitato Nobel ha ancora una volta assegnato un premio per la pace che viola la volontà di Alfred Nobel e lo scopo per cui il premio è stato creato, selezionando destinatari che palesemente non sono “la persona che ha fatto di più o meglio per promuovere la comunione tra le nazioni, l’abolizione o la riduzione degli eserciti permanenti e l’istituzione e la promozione di congressi di pace“.

Con gli occhi puntati sulle notizie del giorno, non c’era dubbio che il Comitato avrebbe trovato un modo per concentrarsi sull’Ucraina. Ma ha evitato chiunque cercasse di ridurre il rischio che quella guerra finora relativamente minore creasse un’apocalisse nucleare. Ha evitato chiunque si opponesse a entrambe le parti della guerra, o chiunque sostenesse un cessate il fuoco o negoziati o disarmo. Non ha nemmeno fatto la scelta che ci si sarebbe potuti aspettare di scegliere un avversario della guerra russa in Russia e un avversario della guerra ucraina in Ucraina.

Invece, il Comitato per il Nobel ha scelto sostenitori dei diritti umani e della democrazia in Bielorussia, Russia e Ucraina. Ma il gruppo in Ucraina è riconosciuto per essersi “impegnato negli sforzi per identificare e documentare i crimini di guerra russi contro la popolazione civile ucraina”, senza menzionare la guerra come un crimine o la possibilità che la parte ucraina della guerra stesse commettendo atrocità. Il Comitato per il Nobel potrebbe aver imparato dall’esperienza di Amnesty International di essere stato ampiamente denunciato per aver documentato crimini di guerra da parte ucraina.

Il fatto che tutte le parti di tutte le guerre abbiano sempre fallito e sempre non riusciranno a impegnarsi in operazioni umane è forse il motivo per cui Alfred Nobel istituì un premio per far avanzare l’abolizione della guerra. Peccato che il premio sia così abusato. A causa del suo uso improprio, World BEYOND War ha creato invece i War Abolisher Awards.

*****

 

Yurii Sheliazhenko

Aggiungendo qui alcuni pensieri di Yurii Sheliazhenko:

L’ONG Center for Civil Liberties (Ucraina) è stata recentemente co-insignita del Premio Nobel per la Pace con i difensori dei diritti umani russi e bielorussi.
Qual è il segreto ucraino del successo? Ecco alcuni suggerimenti.
– non criticare mai il governo ucraino per la soppressione dei media, dei partiti e delle figure pubbliche filo-russe;
– non criticare mai l’esercito ucraino per crimini di guerra, per violazioni dei diritti umani legate allo sforzo bellico e alla mobilitazione militare, come picchiare gli studenti da parte della guardia di frontiera per il loro tentativo di studiare all’estero invece di diventare carne da cannone, e nessuno dovrebbe sentirti nemmeno una parola sul diritto umano all’obiezione di coscienza al servizio militare.

L’articolo Il Nobel per la Pace a Yurii Sheliazhenko che sostiene NATO, guerra e nessun negoziato proviene da .

Powered by WPeMatico