Shoigu (Russia) ha fornito le istruzioni riguardo la mobilitazione generale

MOSCA, 21 settembre. /TASS/.

Compiti di mobilitazione impostati – cosa ha detto Shoigu alla riunione del consiglio del Ministero della Difesa – Politica e diplomazia russa – TASS

Il Ministero della Difesa russo ha determinato compiti di mobilitazione parziale per tutte le regioni del paese. Lo Stato Maggiore ha emesso le istruzioni necessarie per quanto riguarda le procedure di mobilitazione, ha detto il ministro della Difesa Sergey Shoigu alla riunione del consiglio di amministrazione del ministero mercoledì.

Ha sottolineato che i tempi sono maturi per “mettere in pratica” l’esperienza acquisita durante le esercitazioni strategiche annuali e per organizzare “tempestivamente ed efficacemente” la notifica di tutti coloro che sono suscettibili di mobilitazione.

Ha anche detto che tutti i tentativi dell’esercito ucraino di attaccare vicino a Nikolayev e Krivoi Rog sono falliti. Solo nelle ultime tre settimane Kiev ha perso oltre 7.000 uomini e quasi 1.000 pezzi di equipaggiamento militare. TASS ha riassunto le osservazioni chiave di Shoigu.

Mobilitazione parziale

“La base per il dispiegamento di mobilitazione di unità militari, commissariati militari e l’apparato di rinforzo sono pronti per la mobilitazione. I tempi sono maturi per mettere in pratica l’esperienza maturata durante le esercitazioni strategiche annuali”.

È necessario organizzare una notifica tempestiva e corretta e rafforzare “le misure per contrastare le provocazioni e le azioni illegali, nonché migliorare la sicurezza degli uffici di reclutamento”. I comandanti delle regioni militari devono organizzare una “stretta cooperazione” con le autorità regionali.

Quelli mobilitati, come risulta dal decreto presidenziale, godranno dello status di militari a contratto e di “un’adeguata indennità in denaro”. Inoltre, in conformità con il decreto, il personale delle industrie della difesa godrà di un differimento per tutto il periodo di impiego.

“Ho firmato la direttiva. I compiti per tutte le regioni sono stati determinati. Sono state date le istruzioni dello Stato Maggiore riguardo alla procedura di esecuzione delle misure di mobilitazione. Istruisco i responsabili a iniziare la loro esecuzione”.

Sui progressi delle operazioni speciali in Ucraina

L’esercito russo continua a liberare il territorio della Repubblica popolare di Donetsk e “continuerà a condurre l’operazione militare speciale fino a quando gli obiettivi fissati dal Comandante in Capo Supremo non saranno stati pienamente raggiunti”. Per rafforzare le capacità di attacco il “gruppo Izyum-Balakleya è stato trasferito nel Donbass”.

L’esercito russo ha sconvolto “tutti i tentativi dell’esercito ucraino di attaccare vicino a Nikolaev e Krivoi Rog”.

Solo nelle ultime tre settimane, Kiev ha perso più di 7.000 soldati e 970 pezzi di equipaggiamento militare, tra cui 208 carri armati e 245 veicoli da combattimento di fanteria, 186 altri veicoli corazzati, 15 aerei e 4 elicotteri.

Aspetto umanitario

Mentre l’esercito ucraino continua a “usare metodi di guerra terroristici”, bombardando deliberatamente le città e usando munizioni a grappolo e mine antiuomo, l’esercito russo “al contrario, crea condizioni favorevoli per stabilire una vita pacifica nei territori liberati”.

In particolare, la costruzione chiavi in mano di tre condomini è già stata completata a Mariupol, e altri nove saranno costruiti entro la fine dell’anno. Inoltre, due centri medici multifunzionali sono stati costruiti a Mariupol e Lugansk, e una conduttura d’acqua di 14 chilometri è stata posata a Volnovakha.

La forza standard dell’esercito russo per crescere

La decisione di aumentare la forza standard dell’esercito russo di 137.000 a partire dal 1 ° gennaio 2023 deriva dal fatto che “l’Occidente collettivo guidato dagli Stati Uniti continua il suo corso politico-militare per contenere la Russia e i suoi alleati” e inoltre “persegue una politica aggressiva” fornendo assistenza all’Ucraina.

La forza di combattimento delle truppe aviotrasportate continua ad essere costruita come base della forza di reazione rapida. I paracadutisti in Ucraina sono stati coinvolti nei “compiti più complessi e responsabili fin dai primi giorni dell’operazione militare speciale”.

L’articolo Shoigu (Russia) ha fornito le istruzioni riguardo la mobilitazione generale proviene da .

Powered by WPeMatico