Referendum per sancire legalmente il Donbass come parte della Russia

MOSCA, 20 settembre. /TASS/.

Referendum per sancire legalmente il Donbass come parte della Russia, dice il senatore – Russian Politics & Diplomacy – TASS

 

Un referendum sull’adesione delle repubbliche del Donbass alla Russia si terrà sicuramente, sancendo legalmente la regione e altre aree liberate come parte della Russia, ha detto martedì il primo vice presidente del Consiglio della Federazione russa (la camera alta del parlamento) e il segretario del Consiglio generale del partito Russia Unita Andrey Turchak.

“Un referendum è una necessità attesa da tempo. Si terrà sicuramente. Una votazione equa e aperta consoliderà giuridicamente i suoi risultati una volta per tutte. In effetti, il Donbass e altre aree liberate fanno già parte della Russia”, ha sottolineato Turchak.

“Unirsi alla Russia è ciò che il Donbass ha cercato per otto anni. Nel maggio 2014, il popolo delle Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk ha aspettato in fila per ore ai seggi elettorali per esprimere il proprio voto. Volevano far parte della Russia. Nessuno avrebbe potuto pensare allora che il futuro contenesse otto lunghi anni di guerra, continui attacchi di bombardamenti da parte dei nazisti ucraini e l’uccisione di civili”, ha sottolineato Turchak.

Lunedì, la Camera Civica della Repubblica Popolare di Lugansk ha invitato il leader della LPR Leonid Pasechnik a tenere immediatamente un referendum sul riconoscimento della repubblica come entità costituente russa. La camera ha sottolineato che la mossa garantirebbe la sicurezza della LPR e creerebbe nuove opportunità per la sua ricostruzione. La Camera Civica della DPR in seguito ha fatto la stessa richiesta al leader di Donetsk Denis Pushilin e al Consiglio popolare della DPR. Pushilin suggerì in seguito che le due repubbliche avrebbero dovuto sincronizzare i loro sforzi per prepararsi ai referendum.

L’articolo Referendum per sancire legalmente il Donbass come parte della Russia proviene da .

Powered by WPeMatico