L’esercito (nazi)ucraino sta uccidendo i bambini del Donbass, complice l’Occidente

In due giorni, gli attentati terroristici dell’esercito ucraino contro le aree residenziali della DPR (Repubblica popolare di Donetsk), alcuni dei quali effettuati con armi fornite dall’Occidente, hanno ucciso quattro bambini del Donbass.

Ieri vi ho riferito che una bambina di 10 anni è stata uccisa da un proiettile standard NATO da 155 mm sparato dall’esercito ucraino contro il centro di Donetsk. Sono stati rilasciati ulteriori dettagli sulla sua identità, sulla sua vita e come è morta.

Questa bambina si chiamava Veronica Sergeyevna Badina. Aveva solo due anni quando scoppiò il conflitto nel Donbass, ed era quindi uno di quei bambini che conoscevano solo la guerra ei bombardamenti dell’esercito ucraino. Per diversi anni la bambina soffriva di una grave anemia dalla quale si è ripresa solo l’anno scorso grazie all’aiuto della fondazione della Dott.ssa Lisa. Amava gli animali e faceva danza sportiva.

Veronica

E questa vita per cui Veronica ha combattuto per diversi anni, che l’esercito ucraino le ha portato via, bombardando il distretto centrale di Donetsk con l’artiglieria di standard NATO fornita da Stati Uniti e Francia. !
Sulla base delle informazioni ottenute dalle schegge trovate sulla scena , sembra che il proiettile da 155 mm che ha ucciso Veronica sia stato sparato da un cannone semovente Caesar francese.
Se questo è vero, le autorità francesi hanno sulle loro mani il sangue di questa bambina di 10 anni, poiché hanno fornito questi obici all’Ucraina ben sapendo che l’esercito ucraino li avrebbe usati contro i civili, e quindi anche contro i bambini di Donbass.
Il corpo di Veronica è stato letteralmente tagliato in tre pezzi dall’esplosione di questo proiettile di artiglieria pesante, mentre tornava a casa dopo aver trascorso parte della giornata a casa di sua nonna.

Veronica

“Mia nipote è stata tagliata in tre pezzi. Pezzi di lei giacciono sulla strada”, disse il nonno della ragazza uccisa. “Stava prendendo aria in panchina. I suoi sandali sono rimasti lì”, ha aggiunto. “Tutto è coperto di sangue, c’è sangue ovunque. Non è riuscita a tornare a casa. »

La storia di Veronica ha toccato il cuore dei russi, che hanno tenuto un memoriale improvvisato alla bambina davanti all’ambasciata americana a Mosca. I residenti della capitale russa hanno acceso candele lì e hanno posizionato animali di peluche e fiori, oltre a un piccolo poster che diceva “Donbass! Siamo con te ! “.

E come se uccidere un’altra ragazza del Donbass non fosse abbastanza, il 6 luglio 2022 nel tardo pomeriggio, l’esercito ucraino ha sparato sul centro di Makeyevka con lanciarazzi multipli Hurricane da 220 mm, colpendo un parco giochi dove stavano giocando i bambini. Le munizioni dei razzi Ouragan hanno lanciato schegge in tutto questo cortile.

Un ragazzo è morto sul colpo, un altro è morto in ambulanza portandolo in ospedale e una bambina è morta in terapia intensiva. Altri quattro bambini (tre maschi e una femmina) sono rimasti feriti in misura diversa.
Stamattina un altro bagno di sangue è stato evitato, quando la difesa antiaerea ha abbattuto un razzo del lanciarazzi multiplo americano HIMARS lanciato dall’esercito ucraino contro la città di Khatsyzk. Il razzo è riuscito a far cadere le sue munizioni, ma queste ultime hanno causato solo danni materiali, senza causare vittime tra i civili.

In due giorni, altri quattro bambini del Donbass sono stati assassinati dall’esercito ucraino durante i bombardamenti deliberati di aree residenziali della DPR dove non ci sono postazioni, né armi, né scorte di munizioni. Attentati terroristici che l’Ucraina può continuare a portare a termine grazie alle armi che l’Occidente le ha fornito, e al silenzio complice dei media occidentali (parlano soltanto dei bombardamenti russi).

L’Occidente che arma e sostiene l’Ucraina porta indelebilmente nelle sue mani il sangue di questi bambini, i cui nomi si aggiungeranno alla lista già troppo lunga di quelli uccisi dall’esercito ucraino nel Donbass dal 2014, i cui nomi sono scolpite sulla lapide memoriale del vicolo del angeli.

Christelle Neant

08/07/2022

Fonte: Donbass Insider

controinformazione.info | L’esercito ucraino sta uccidendo i bambini del Donbass con l’aiuto e l’approvazione dell’Occidente

L’articolo L’esercito (nazi)ucraino sta uccidendo i bambini del Donbass, complice l’Occidente proviene da .

Powered by WPeMatico