Newsletter OIPA del 27 dicembre 2021

Newsletter OIPA del 27 dicembre 2021

STOP AGLI ALLEVAMENTI DI ANIMALI DA PELLICCIA. APPROVATO L’EMENDAMENTO ALLA MANOVRA 2022. OIPA: «IMPORTANTE PASSO VERSO UN’ECONOMIA DAVVERO ETICA, VERSO UNA SOCIETÀ DAVVERO CIVILE, VERSO IL RICONOSCIMENTO DEGLI ANIMALI COME ESSERI SENZIENTI»

La Commissione Bilancio del Senato ha approvato lo scorso 21 dicembre una normativa tanto attesa da chi ama gli animali. È stato approvato un emendamento alla manovra di bilancio 2022 che vieta dal 1° gennaio 2022 l’allevamento, la riproduzione in cattività, la cattura e l’uccisione di visoni, volpi, cani procioni, cincillà e animali di qualsiasi specie per ricavarne pelliccia. Un importante passo verso un’economia davvero etica, verso una società davvero civile, verso il riconoscimento degli animali come esseri senzienti».

TIGROTTO CHIAMA, LA SQUADRA OIPA RISPONDE: PICCOLO O GRANDE CHE SIA, UN AIUTO PER I MICI RANDAGI NON SI NEGA MAI

Ricordate Tigrotto? Di questo bellissimo micio randagio vi avevamo parlato quando i volontari dell’OIPA di Salerno l’avevano portato a controllo veterinario insieme a Nocciolina, un’altra gatta ricoverata per un tumore all’orecchio. Come purtroppo si era inizialmente temuto, Tigrotto ha dovuto subire un intervento chirurgico all’orecchio sinistro per rimuovere dei polipi ed evitare così che la sua situazione clinica degenerasse in qualcosa di peggio. Per tornare in libertà nella sua colonia di appartenenza ha bisogno del nostro aiuto.

ORSI TRENTINO. OIPA SUL TRASFERIMENTO DI M57 IN UNGHERIA

Apprendiamo che l’orso M57 sarà trasferito in un parco-zoo in Ungheria. L’OIPA ricorda che M57 è un orso giovane, castrato per tenerlo in cattività, e che recentemente il Consiglio di Stato ha emesso una sentenza in cui ipotizzava la sua liberazione, fatto salvo parere negativo dell’Ispra, che puntualmente è arrivato, purtroppo. L’OIPA non condivide affatto questa gestione degli orsi detenuti nel Casteller dalla Provincia autonoma di Trento e si riserva di valutare e approfondire la nuova sistemazione dell’orso M57, che non appare un luogo adatto a ospitare un animale selvatico

ANCORA ABBANDONI E MORTE DI CUCCIOLI IN UNA TERRA DIFFICILE: I VOLONTARI DELL’OIPA DI FLORIDIA (SR) SONO ALLO STREMO. SERVONO CURE E ADOZIONI

Solo alcune settimane fa tre cuccioli buttati in un sacchetto di plastica e dopo pochi giorni ancora l’ennesimo abbandono in provincia di Siracusa. Questa volta erano quattro i cuccioli ritrovati in una scatola affamati e ricoperti di dermatite, ma uno di loro non ce l’ha fatta a sopravvivere e pochi giorni dopo il recupero si è spento nel sonno. La situazione è insostenibile, i volontari sono allo stremo delle forze e hanno bisogno di aiuto. Servono adozioni per i tanti cani in attesa di una casa e un sostegno per le cure.

LEGATI A CATENA E GRAVEMENTE TRASCURATI, DUE CANI ANZIANI SEQUESTRATI DALLE GUARDIE DELL’OIPA DI MODENA. PROPRIETARIO INDAGATO PER MALTRATTAMENTO DI ANIMALI

Drammatiche le condizioni di ritrovamento di due cani meticci sequestrati dalle guardie zoofile dell’OIPA, intervenute nel comune di Guiglia, in provincia di Modena, presso l’abitazione del proprietario che è ora indagato per maltrattamento di animali. Legati a catena, senza cibo né acqua, privati di adeguati ripari dalle intemperie, i due cani, entrambi anziani, erano in gravi condizioni. Denutriti e con difficoltà deambulatorie, uno di loro era talmente abbattuto da essere incapace di mantenere la posizione eretta. Sequestrati e visitati, ora sono al sicuro, sottoposti ad una terapia antidolorifica.

“TUTTI PER UNO, UNO PER TUTTI”: GLI ANGELI BLU DI MILANO E MONZA BRIANZA FORNISCONO NUOVI AIUTI AI MICI PIÙ FRAGILI DELLE COLONIE FELINE CON IL PROGETTO “I GATTI DI ALICE”

Due anni fa nasceva il progetto “I Gatti di Alice”, un piano che protegge e tutela i gatti delle colonie feline conservando la memoria di Alice, ragazza che ci ha lasciati prematuramente e che ha fatto tanto per aiutare i gatti più in difficoltà. Nella colonia felina di Miao e i dei suoi amici di avventura, i volontari dell’OIPA di Milano e Monza Brianza hanno collocato delle nuove cucce per ripararli dal freddo e dalla pioggia, che hanno accuratamente reso impermeabili con degli appositi teli anti – pioggia, assicurando ai mici un giaciglio caldo e sicuro. Grazie al vostro aiuto potranno continuare a prendersene cura senza escluderli dal mondo e offrirgli una vita dignitosa.

BOTTI DI CAPODANNO, IL VIDEO-DECALOGO OIPA PER PROTEGGERE CANI E GATTI

Per informare in modo diretto e stringato i proprietari di cani e gatti su come comportarsi per metterli in sicurezza durante la notte di Capodanno, quest’anno l’OIPA ha realizzato un video-decalogo per evitare morti e ferimenti dei quattrozampe terrorizzati dall’esplosione di botti e petardi. Non è raro che gli animali, impauriti, scappino dai giardini e dai cortili perdendosi o finendo investiti. Animali più anziani o cardiopatici possono morire d’infarto. E anche la fauna selvatica, uccelli e animali dei parchi e dei boschi, spaventata dal frastuono e dalle improvvise luci si disorienta schiantandosi contro alberi, muri, vetrate, cavi elettrici o finendo sotto le auto. Lo scorso anno, Roma il 1° gennaio si svegliò con la terribile notizia di una strage di storni con ogni probabilità dovuta all’esplosione di petardi in prossimità di dormitori.

 

SENIGALLIA, SEQUESTRATO E MESSO IN SALVO DALLE GUARDIE ZOOFILE DELL’OIPA DI ANCONA UN CANE RIDOTTO ALLO STREMO. AIUTIAMO PETER A RINASCERE

Pesa appena 25 kg Peter, il cane sequestrato e messo in salvo dalle guardie dell’OIPA di Ancona giunte in suo aiuto nel comune di Senigallia. Gravemente denutrito, è stato trovato legato ad una catena di tre metri che gli permetteva solo di accedere alla cuccia. La sua muscolatura era talmente atrofizzata che si è ammalato di rachitismo. Chi lo deteneva in queste condizioni è stato denunciato per maltrattamento, mentre Peter ora è al sicuro, curato e accudito in una struttura che lo ha accolto a braccia aperte. Aiutiamolo a rinascere, per ritornare alla vita Peter ha bisogno di tutta la nostra solidarietà


ACCOGLI IL 2022 CON I CALENDARI E LE AGENDE OIPA
DEDICATI ALLE GIORNATE INTERNAZIONALI DEGLI ANIMALI

È ormai consueto sentire o leggere della “Giornata mondiale dedicata a…” e questo desta la nostra curiosità. Nel momento in cui veniamo sensibilizzati, insieme all’interesse sentiamo in noi anche un velo di tristezza. Le Giornate internazionali dedicate agli animali e alla natura non sono un gioco ma un allarme, un focus su cui occorre meditare e per cui occorrerebbe fare qualcosa, affinché non si trasformino in “Giornate della memoria”. Ecco allora che l’OIPA ha deciso di dedicare l’anno 2022 alle Giornate internazionali di natura e animali, affinché si abbia sempre presente la bellezza del pianeta, la sua fragilità e l’importanza del prendersene cura. È possibile farlo sostenendo l’OIPA che da anni non dedica soltanto una giornata l’anno a quel particolare animale, ma tutti i giorni, tutte le ore e i minuti. Acquistando questo calendario anche tu avrai fatto la tua piccola parte, avrai contribuito a sostenere, tramite noi, gli esseri indifesi con cui dobbiamo e vogliamo convivere in pace e serenità. Ogni giorno del prossimo anno e di tutti gli anni a venire.

2 gennaio
Bagnolo Cremasco (CR)
Stand informativo al Villaggio di Natale

 

L’articolo Newsletter OIPA del 27 dicembre 2021 proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico