Contadini siriani rifiutano soldi degli USA per unirsi alle bande mercenarie

Come riportato dall’agenzia di stampa russa in lingua araba Sputnik, militari di alto rango e soldati statunitensi sono arrivati ieri nel villaggio di Tal Dweim nella provincia di Al-Hasaka (nord-est della Siria) per offrire ingenti somme di denaro agli abitanti del villaggio allo scopo di reclutarli.

Citando i residenti della zona, il media russo hanno precisato che un traduttore iracheno ha accompagnato le forze statunitensi per convincere gli abitanti del villaggio e pagarli per andare a lavorare come “mercenari o unirsi a gruppi armati” affiliati agli Stati Uniti.

Tuttavia, i giovani di questo villaggio, che hanno parlato con i militari statunitensi, non hanno prestato attenzione alla loro “offerta generosa” e hanno respinto la richiesta, aggiunge la fonte.

La mossa arriva dopo che la base americana illegale Jarab al-Jir, a circa 25 chilometri dal villaggio di Tal Dweim, è stata bersaglio di un attacco missilistico.

I residenti della zona hanno raccontato che diversi uomini armati non identificati hanno utilizzato terreni agricoli nel villaggio di Tal Dweim per lanciare l’attacco, che ha causato gravi vittime e danni economici all’interno della base.

Washington mantiene truppe in Siria contro la volontà di Damasco e Jarab al-Jir è una delle sue basi illegali nel paese levantino, che è stata istituita nel 2015, dopo la confisca dei terreni agricoli agli abitanti dei villaggi in questa zona, e svolge un importante ruolo nel sostenere le forze di occupazione statunitensi.

La Redazione de l’AntiDiplomatico
28 Novembre 2021

Contadini siriani rifiutano soldi degli USA per unirsi alle bande mercenarie – GUERRE E IMPERIALISMO – L’Antidiplomatico (lantidiplomatico.it)

 

L’articolo Contadini siriani rifiutano soldi degli USA per unirsi alle bande mercenarie proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico