[Superando.it] Con le famiglie, per accompagnare persone con disabilità verso una vita autonoma

Già ben nota ai Lettori e alle Lettrici di «Superando.it», anche e soprattutto per le attività di Musicoterapia Orchestrale a Metodo Esagramma®, la Fondazione Sequeri Esagramma, Centro di Clinica, Ricerca e Formazione per il disagio psichico e mentale, nato nel 1983 a Milano, propone ora il progetto denominato semplicemente “Vita Indipendente!”, allo scopo di sostenere le famiglie nel compito di accompagnare adulti e giovani adulti (dai 18 anni in su), verso la costruzione di una vita attiva e autonoma all’interno della comunità
(continua…)

Il ruolo degli educatori sociopedagogici in alcune gravi forme di disabilità
«Questo Decreto – scrive Carlo Hanau, a proposito del Decreto Attuativo che ha recentemente stabilito il ruolo e le funzioni dell’educatore professionale sociopedagogico nell’àmbito dei presìdi socioassistenziali, sociosanitari e della salute – nomina espressamente anche la disabilità come campo di attività degli educatori sociopedagogici. I bambini con grave disabilità mentale, cognitiva e/o comportamentale, infatti, devono essere abilitati molto precocemente alla comunicazione e alle autonomie quotidiane con l’educazione speciale e occorre soprattutto evitarne la sanitarizzazione»
(continua…)

Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche in Friuli Venezia Giulia
Illustrare le Linee Guida Regionali del Friuli Venezia Giulia per la predisposizione dei PEBA (Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche), approvate nel 2020: sarà questo il principale obiettivo del convegno “PEBA – Dalle Linee Guida regionali alle esperienze dei Comuni del Friuli Venezia Giulia”, previsto per il 3 dicembre a Udine. «L’aderenza dei PEBA ai requisiti raccomandati da quelle Linee Guida – spiegano infatti i promotori dell’incontro – è uno dei criteri per accedere ai contributi della Regione a favore dei Comuni, proprio per incentivare l’adozione di questo strumento»
(continua…)

“SMAspace”: le relazioni, la consapevolezza e il rapporto con il proprio corpo
Con l’incontro di domani, 26 novembre, che porrà al centro le relazioni, la consapevolezza e il rapporto con il proprio corpo, si concluderà il ciclo di quest’anno degli appuntamenti online di “SMAspace”, ovvero “Tutto quello che avresti voluto chiedere sulla SMA”, “piazza virtuale” promossa dall’Associazione Famiglie SMA e dall’OMAR (Osservatorio Malattie Rare), dedicata all’atrofia muscolare spinale (SMA), rara malattia degenerativa, prima causa di morte genetica infantile, che progressivamente indebolisce le capacità motorie e che colpisce soprattutto in età pediatrica
(continua…)

Un quadro della violenza di genere dipinto a più mani
«Le donne con disabilità rischiano doppiamente, in quanto donne e in quanto persone con disabilità. Riteniamo quindi nostro dovere essere al loro fianco e a fianco di tutte le donne che vivono l’esperienza traumatica della violenza. Con questo incontro vogliamo dare il nostro contributo alla conoscenza di questa realtà complessa, cercando di darne un quadro quanto più completo possibile»: viene presentato così, dall’UICI di Bologna, l’incontro online del 27 novembre, intitolato “La violenza non è cieca. Un quadro della violenza di genere dipinto a più mani”
(continua…)

Il Parlamento Europeo chiede farmaci sicuri, economici ed efficaci per tutti
Nei giorni scorsi il Parlamento Europeo ha votato ad ampia maggioranza una Risoluzione che costituisce il proprio contributo alle future proposte della Commissione Europea per aggiornare la legislazione farmaceutica dell’Unione Europea, previste nel prossimo anno. Tra le varie raccomandazioni, vi è la richiesta di garantire ai pazienti l’accesso a trattamenti farmaceutici sicuri, economici ed efficaci, noinché quella di aumentare la trasparenza dei prezzi e il finanziamento pubblico per ricerca e sviluppo
(continua…)

Storie e ritratti di quaranta donne con diverse disabilità
Nato da un’idea di Sergio Santinelli, con il supporto di Aspassobike, il progetto editoriale “Diverrai diamante. Racconti fotografici di Donne Disabilità Diritti” si proponeva di raccontare e mostrare le storie e i ritratti di quaranta donne con diverse disabilità, protagoniste di un percorso di accettazione affrontato con determinazione e coraggio. Ora da quel progetto è scaturito un libro, che verrà presentato il 30 novembre, nel contesto della Giornata Mondiale del Dono, durante un incontro in diretta Facebook, organizzato dalla UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare)
(continua…)

Lavorare di fantasia per comunicare e provare a farlo capire… con il cuore
Paola Zecchino è la sorella di Maurizio, persona con tetraparesi spastica dalla nascita. Comunica con lui aprendo e chiudendo gli occhi, ma spesso deve andare per tentativi. Lei, però, lo conosce bene e fa in fretta a capirlo, ma durante la clausura causata dal Covid, con Maurizio in una casa alloggio, ha dovuto ancor più “lavorare di fantasia” per vedersi e parlare con lui. Questa è la sua bella testimonianza, ove scrive tra l’altro: «Fantasia, serve, soltanto fantasia e… desiderio di vivere, perché vivere è comunicare e… voglia di non arrendersi»
(continua…)

Donna (con e senza disabilità) deve voler dire autodeterminazione e inclusione
Autodeterminazione, inclusione, discriminazione, violenza di genere: sono solo alcune delle parole del “Glossario AISM” messo a disposizione dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla a partire da oggi, 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, nell’àmbito del progetto “I>DEA”, nato per occuparsi di tutela, accoglienza e informazione verso quelle donne con sclerosi multipla, e con disabilità in genere, che abbiano conosciuto discriminazione, desolazione e sopraffazione, violenza fisica/psicologica e mobbing negli ambienti di lavoro
(continua…)

L’articolo [Superando.it] Con le famiglie, per accompagnare persone con disabilità verso una vita autonoma proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico