Norvegia primo paese NATO a impegnarsi a partecipare all’incontro degli Stati membri del TPAN

La settimana scorsa la Norvegia è diventata il primo paese della NATO (e il primo coinvolto nelle armi nucleari) a impegnarsi a partecipare al Primo Meeting degli Stati Parte del TPAN (Trattato per la Proibizione delle Armi Nucleari). L’impegno è stato incluso nell’accordo di coalizione del governo, rilasciato il 13 ottobre. La mossa della Norvegia rompe la linea dura contro il TPAN che la NATO aveva cercato di esercitare sui suoi Stati membri, e apre le porte ad altri nell’alleanza a fare lo stesso.

Un ritorno alla leadership norvegese sul disarmo nucleare?

Le elezioni norvegesi di settembre hanno portato a un cambiamento di governo, con Jonas Gahr Støre del Partito Laburista eletto come primo ministro. Gahr Støre è ben noto ai sostenitori del disarmo nucleare, avendo incoraggiato, come ministro degli Esteri della Norvegia, il processo di “iniziativa umanitaria” che ha portato ai negoziati del TPAN.

“Il fatto che la Norvegia sia il primo paese NATO a confermare la partecipazione, come osservatore, al primo meeting degli Stati parte del Trattato di Proibizione delle Armi Nucleari, invia un segnale importante ai nostri alleati sull’intollerabilità delle armi nucleari,” dice Tuva Widskjold, coordinatrice di ICAN Norvegia.

“Ci aspettiamo che il governo avvii presto misure per facilitare il sostegno della Norvegia al divieto delle armi nucleari, e avviare colloqui diplomatici con altri paesi della NATO su come aderire insieme al divieto delle armi nucleari,” dichiara Lars Egeland, Vice Presidente del Partner ICAN ‘No to Nuclear Weapons’.

La piattaforma del governo afferma inoltre che aumenterà gli sforzi della Norvegia per il disarmo nucleare, prenderà l’iniziativa di concentrarsi sulle conseguenze umanitarie delle armi nucleari e lavorerà insieme ai paesi all’interno e all’esterno della NATO per un mondo senza armi nucleari.

Cosa significherà per gli altri Stati NATO la mossa della Norvegia?

Secondo quanto riferito, la Norvegia è già stata oggetto di pressioni da parte degli Stati Uniti per la sua decisione di partecipare al Meeting degli Stati Parte del TPAN. Il precedente governo si era categoricamente rifiutato di seguire il primo Meeting degli Stati Parte, che si terrà all’ONU a Vienna dal 22 al 24 marzo 2022.

“Siamo molto felici che ora ci sarà la partecipazione della Norvegia al MSP. Questo attirerà l’attenzione internazionale. Riteniamo probabile che altri paesi della NATO, come Germania e Belgio, seguiranno la Norvegia e parteciperanno come osservatori. Alla lunga questo potrebbe significare molto per il trattato”, dice Henriette Westhrin, Segretaria Generale del Partner ICAN ‘Norwegian People’s Aid’.

Traduzione dall’inglese di Enrica Marchi. Revisione di Thomas Schmid.

10.11.21 – Oslo, Norvegia – International Campaign to Abolish Nuclear Weapons

L’articolo originale può essere letto qui

Norvegia primo paese NATO a impegnarsi a partecipare all’incontro degli Stati membri del TPAN (pressenza.com)

 

L’articolo Norvegia primo paese NATO a impegnarsi a partecipare all’incontro degli Stati membri del TPAN proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico