[Superando.it] Siamo tutti diversi, ma nessuno è “diverso”

«La prima parte del titolo di questa mia riflessione – scrive Giorgio Genta – è una semplice constatazione che ciascuno è in grado di fare, non esistendo infatti due esseri umani perfettamente uguali. La seconda parte, invece è grossolanamente ricavata dalla Dichiarazione di Indipendenza degli Stati Uniti d’America. I guai, quindi, iniziano quando ai diversi si mettono le virgolette, ricreando lo stigma che da sempre segue e perseguita le persone con disabilità. Contribuire ad eliminare questo stigma credo fosse una buona intenzione insita nel Disegno di Legge bocciato ieri al Senato»
(continua…)

In arrivo a Biella 467 atleti e atlete di Special Olympics
Con la cerimonia di inaugurazione di domani, 29 ottobre, prenderanno il via a Biella i “Play the Games 2021”, giochi organizzati da Special Olympics Team Piemonte, componente locale del movimento internazionale di sport praticato da persone con disabilità intellettiva e/o relazionale. Ben 467 gli atleti e le atlete iscritti, appartenenti a 28 società provenienti da tutto il Piemonte e dalla Lombardia, che il 30 il 31 ottobre si misureranno in varie discipline (atletica leggera, bocce, bowling, calcio, flag rugby, ginnastica ritmica, karate, nuoto, pallavolo e tennis)
(continua…)

Quando sindrome di Down significa amore
Una vacanza al lago per dodici giovani e giovani adulti con sindrome di Down, all’insegna dell’autonomia, dell’affettività, della vita di coppia, del confronto con gli amici, tra turismo e attività quali un bungalow da tenere in ordine, i pasti da preparare e il tempo da organizzare, per imparare come vivere in coppia e prepararsi al futuro: sono loro i protagonisti di “Come una vera coppia”, docufilm di Christian Angeli, prodotto da Jumping Flea per l’Associazione AIPD, nell’àmbito del progetto “Amicizia, amore, sesso: parliamone adesso”, che verrà presentato il 30 ottobre al MAXXI di Roma
(continua…)

Disabilità e diritto allo studio: quanti ostacoli sulla strada di Gaia Padovani!
La storia di Gaia Padovani, prima studentessa cieca in Italia a laurearsi in Medicina, evidenzia le difficoltà con cui possono scontrarsi le persone con disabilità nell’accedere al diritto allo studio. Dopo due Sentenze del TAR del Lazio e una del Consiglio di Stato, Padovani, già giunta a metà della Scuola di specializzazione, dovrebbe rifare il test d’ingresso alla Scuola stessa, che non aveva superato per la mancanza dei necessari accomodamenti, ma con soli 20 giorni di preavviso, è impossibile prepararsi. Un nuovo pronunciamento del Consiglio di Stato è atteso proprio per oggi, 28 ottobre
(continua…)

Raccontare le proprie esperienze di telemedicina
«Comprendere il punto di vista di pazienti, caregiver, medici e operatori sanitari, ricercatori e aziende produttrici, decision maker, sul perseguimento dell’efficacia, dell’empatia e dell’umanizzazione delle cure attraverso l’utilizzo della telemedicina»: è questo l’obiettivo di un progetto promosso dalla componente Sanità e Salute dell’ISTUD e dall’AISDET (Associazione Italiana di Sanità Digitale e Telemedicina), cui tutti possono contribuire con la narrazione di una propria esperienza in tale àmbito fino al 15 novembre
(continua…)

Bene l’avvio del Registro Unico Nazionale del Terzo Settore
«Dopo questa tappa fondamentale nell’attuazione della Riforma del Terzo Settore, bisognerà dare rapide certezze sul quadro fiscale in cui dovranno operare gli Enti del Terzo Settore e sul periodo transitorio per le ONLUS»: a dirlo è Vanessa Pallucchi, portavoce del Forum del Terzo Settore, dopo che un Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha stabilito che il 23 novembre prenda il via il nuovo Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS). L’iscrizione a quest’ultimo, tra l’altro, servirà ad per avere accesso alla ripartizione del 5 per mille e ai benefìci fiscali
(continua…)

Ma un mondo libero dalla violenza è un mondo migliore per tutti e tutte
«È una brutta pagina – scrive Simona Lancioni – per la tutela dei diritti umani delle minoranze discriminate nel nostro Paese la bocciatura avvenuta in Senato del cosiddetto “Disegno di Legge Zan” (“Misure di prevenzione e contrasto della discriminazione e della violenza per motivi fondati sul sesso, sul genere, sull’orientamento sessuale, sull’identità di genere e sulla disabilità”). Ma in ogni caso continueremo sempre a denunciare e a combattere la violenza e tutte le forme di oppressione dovunque la individueremo, perché un mondo libero dalla violenza è un mondo migliore per tutti e tutte»
(continua…)

Soddisfazione della FAND per l’approvazione della Legge Delega sulla disabilità
«Esprimiamo grande soddisfazione per la visione contenuta nel testo approvato, rispetto ai temi afferenti la disabilità e le condizioni delle persone che la vivono»: lo dicono dalla FAND (Federazione tra le Associazioni Nazionali delle Persone con Disabilità), a proposito dell’approvazione in Consiglio dei Ministri del Disegno di Legge Delega al Governo in materia di disabilità. «Ci attende ora – aggiungono dalla Federazione – un grande lavoro di confronto e interlocuzione per rendere ulteriormente ricca di contenuti la Legge Delega, soprattutto nella fase di emanazione dei Decreti Attuativi»
(continua…)

Assegni di invalidità civile parziale: imboccata la “giusta” strada
«Qualcosa si sta muovendo», avevamo scritto la scorsa settimana, rispetto a quel Messaggio prodotto dall’INPS, secondo cui, per avere diritto all’assegno per invalidi civili parziali (287,09 euro al mese!), non vi dovrebbe essere alcuna attività lavorativa, neanche minima. Infatti, grazie soprattutto alle pressioni delle Federazioni FISH e FAND, sembra che su proposta del ministro del Lavoro Orlando, verrà prodotto un emendamento, in sede di conversione del Decreto Legge Fiscale, che riconoscerà quell’assegno di invalidità parziale indipendentemente dallo svolgimento di un’attività lavorativa
(continua…)

La redazione di Superando.it

L’articolo [Superando.it] Siamo tutti diversi, ma nessuno è “diverso” proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico