[Superando.it] Comunicazione Aumentativa Alternativa: le reali opportunità

«La Comunicazione Aumentativa Alternativa (CAA) è fatta di idee, dubbi, critiche fraterne in équipe, scambi, competenze che nascono ed evolvono a poco a poco. Così facendo, essa cambia la vita di chi può finalmente comunicare, ma anche di chi sa ascoltare»: lo si è scritto del libro di Lucio Cassinelli “10.000 giorni di CAA. Una vita speciale in Comunicazione Aumentativa Alternativa”, dall’analisi del quale prenderà spunto un incontro in presenza e online, promosso per il 26 ottobre dalla Fondazione Paideia di Torino
(continua…)

Se i social vuoi usare, impariamo a navigare
È questo il titolo della più recente uscita della “Collana Laboratori per le autonomie” di Erickson, nata dall’esperienza dei “Percorsi di educazione all’autonomia dell’AIPD” (Associazione Italiana Persone Down). Scritto in linguaggio altamente comprensibile, illustrato a colori e corredato da un’agile guida per educatori e genitori, il libro si pone l’obiettivo di accompagnare i lettori e le lettrici, in particolare i giovani con disabilità intellettiva, alla scoperta delle nuove tecnologie, rifacendosi alla metodologia sviluppata dall’AIPD in questi anni per la promozione dell’autonomia
(continua…)

Partecipazione dei giovani con disabilità a quel sondaggio europeo
Dopo l’adozione di una proposta formale per proclamare il 2022 Anno Europeo dei Giovani, la Commissione Europea ha rivolto ai giovani europei un sondaggio, per fare chiarezza sui temi, le attività e i benefìci che si vogliono vedere realizzati. Ad esso riteniamo molto importante anche un’ampia partecipazione dei giovani con disabilità, non foss’altro perché tra gli intendimenti dell’iniziativa vi è ad esempio quello di «incoraggiare in particolare i giovani con minori opportunità, appartenenti a gruppi vulnerabili, a diventare cittadini attivi e attori del cambiamento positivo»
(continua…)

O ci sono gli accomodamenti ragionevoli o il licenziamento è discriminazione
«Questa pronuncia è molto importante perché sancisce il principio secondo cui se il licenziamento di un lavoratore con disabilità ritenuto inidoneo a svolgere determinate mansioni è stato attuato senza una previa valutazione e predisposizione degli accomodamenti ragionevoli necessari, il licenziamento va dichiarato nullo in quanto discriminatorio»: così Gaetano De Luca, uno dei legali di una persona con disabilità, commenta una recente Sentenza con cui il Tribunale di Ravenna ha condannato il Ministero dell’Istruzione «per violazione della normativa antidiscriminatoria»
(continua…)

La pandemia, l’isolamento sociale e le persone con malattie neuromuscolari
Come è stato vissuto l’isolamento sociale provocato dalla pandemia di Covid-19 dalle persone con malattie neuromuscolari (distrofie, atrofie, miotonie ecc.)? È stata questa la domanda principale intorno alla quale il Gruppo Psicologi della UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) ha elaborato un questionario, di cui si è occupato a suo tempo anche «Superando.it». I risultati dell’indagine verranno presentati il 28 ottobre, durante l’incontro online “Non siamo isole. Gli effetti dell’isolamento sociale causato dalla pandemia di Covid-19 sulle persone con malattie neuromuscolari”
(continua…)

Subacquei con e senza disabilità, a scoprire “L’Orto di Nemo”
«Voleremo senza peso nello scenario marino di questa infrastruttura, costituita da 6 biosfere nelle quali, con tecniche di agricoltura idroponica, si sperimentano le risposte fisiologiche di diverse specie vegetali terresti, sottoposte a luce e atmosfera che le biosfere hanno intorno ai 10 metri di profondità. Un habitat di sperimentazione unico al mondo!»: così HSA Italia, l’Associazione Nazionale Attività Subacquee e Natatorie per Disabili, presenta l’iniziativa che il 24 ottobre, in collaborazione con l’Associazione IntegrAbili di Sanremo, coinvolgerà vari subacquei con e senza disabilità
(continua…)

Assegni di invalidità civile parziale: qualcosa si sta muovendo
Dalle rassicurazioni alla Federazione FISH da parte del Presidente dell’INPS, alle prese di posizione provenienti dal mondo istituzionale e da quello sindacale, qualcosa si sta effettivamente muovendo, per superare quella che da più parti è vista come una grave ingiustizia normativa, relativa al Messaggio dell’INPS, secondo cui, per avere diritto all’assegno per invalidi civili parziali (287,09 euro al mese!), non vi deve essere alcuna attività lavorativa, neanche minima. «Una situazione inaccettabile», l’ha definita ad esempio Maria Cecilia Guerra, sottosegretaria all’Economia e alle Finanze
(continua…)

Non è più tempo di “scemi del villaggio”!
«Prima delle elezioni in Sicilia – scrivono dall’ANFFAS di Modica – è stato diffuso un video in cui un ragazzo con evidente disabilità intellettiva, volantino elettorale in mano, veniva imbeccato da un “amico” a sostenere a gran voce uno dei candidati a Sindaco. Il tutto con alcune foto in cui il ragazzo aveva scritti a penna sul proprio corpo slogan elettorali a sostegno del suddetto candidato. Le persone con disabilità intellettiva hanno diritto di esprimere la propria preferenza elettorale e non devono invece essere usate come facile bacino di voti, trattate come dei “minus habens”!»
(continua…)

La redazione di Superando.it

L’articolo [Superando.it] Comunicazione Aumentativa Alternativa: le reali opportunità proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico