Conferenza stampa a Roma: Juliane Assange, il giornalismo a processo

Martedì 26 ottobre 2021, h 16
Sala stampa della Camera dei Deputati – Roma

Alla vigilia della prossima udienza del processo a Julian Assange, il 26 ottobre 2021 a partire dalle ore 16, presso la Sala Stampa di Montecitorio, il gruppo parlamentare de L’Alternativa C’è, in collaborazione con Italiani per Assange, DiEM25 in Italia, Peacelink e US Citizens for Peace and Justice, organizza una conferenza stampa per sollecitare il complesso delle forze politiche e parlamentari e la stampa a chiederne la liberazione immediata e a impedire la sua estradizione, come hanno peraltro chiesto decine di organizzazioni per la libertà di stampa e i diritti umani: da Amnesty International e Human Rights Watch fino all’International Federation of Journalists (IFJ).

Dal 2010, quando ha rivelato i documenti segreti del governo americano, che facevano emergere crimini di guerra, torture, esecuzioni stragiudiziali con i droni, Julian Assange non ha più conosciuto la libertà.
Sono passati 11 anni e oggi rischia 175 anni di prigione nel carcere più estremo degli Stati Uniti per averli rivelati. E’ la prima volta nella Storia degli USA che un giornalista finisce in prigione per aver rivelato fatti veri e assolutamente nel pubblico interesse. Altri giornalisti di WikiLeaks faranno la sua fine.
Due settimane fa è emerso che la CIA aveva messo a punto dei piani per ammazzare Assange e altri giornalisti della sua organizzazione.
Mentre Assange viene punito in modo feroce, i criminali di guerra da lui denunciati non hanno passato un solo giorno in galera e si godono le loro famiglie.
Questo caso deve essere una sveglia: o l’opinione pubblica ferma l’estradizione di Assange oppure questo mondo di Sottosopra, dove i criminali dormono sonni tranquilli e chi ha il coraggio di denunciarli finisce in prigione a vita – diventerà la normalità. Una mostruosa normalità.
Moderatore:
Riccardo Iacona, giornalista Rai e conduttore televisivo (Presa Diretta)
Relatori in presenza:
On. Pino Cabras, deputato per l’Alternativa c’è
Antonio Ingroia, avvocato, ex magistrato e politico
Relatori in remoto:
Daniel Ellsberg, ex analista militare statunitense, storica fonte dei “Pentagon Papers”
Gabriel Shipton, fratello di Julian Assange
Stefania Maurizi, giornalista d’inchiesta, Il Fatto Quotidiano, e autrice de “Il Potere Segreto. Perché vogliono distruggere Julian Assange e WikiLeaks”
Paul Jay, giornalista e documentarista, fondatore e direttore di “The Real News Network”
Deepa Driver, lettrice presso l’Università di Reading e attivista per i diritti umani
Contributi videoregistrati o scritti da parte di:
Noam Chomsky, linguista, saggista, accademico (MIT, Università dell’ Arizona) e attivista.
Yanis Varoufakis, fondatore di DiEM25, parlamentare per Mera 25 e già Ministro delle Finanze greco
Davide Dormino, artista e autore della scultura Anything to Say?

L’articolo Conferenza stampa a Roma: Juliane Assange, il giornalismo a processo proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico