Singapore (tasso di vaccinazione tra i più alti al mondo) annuncia nuove restrizioni

E’ noto come Singapore abbia uno dei tassi di vaccinazione COVID-19 più alti al mondo, con oltre l’80% della popolazione completamente vaccinata.

Eppure nella città stato si sono registrati 1647 nuovi casi di coronavirus e due decessi nella giornata di ieri – portando, secondo le informazioni diramate dal Ministero della Salute, il numero totale di casi a 89.539. Si tratta del settimo giorno consecutivo che il numero di infezioni superava i 1000.

In risposta all’aumento dei casi, le autorità di Singapore questa settimana hanno inasprito le restrizioni fino al 24 ottobre nel tentativo di combattere la diffusione del virus. Gli incontri sociali – massimo uno al giorno – sono stati ridotti da un massimo di cinque a due persone, “con lo stesso limite per i visitatori domestici e ristoranti e caffè per i residenti vaccinati”.

Gli studenti dell’istruzione primaria e speciale continueranno l’apprendimento a distanza almeno fino al 7 ottobre.

La domanda che non si pone nessuno è: PERCHÉ? Perché soffermarsi sul numero dei casi e non su quello dei due morti? I casi di “infezione” dei vaccinati a cosa sono dovuti e sono sintomatici o asintomatici?  Con Biden che si inietta in diretta televisiva la terza dose del siero e con il governo italiano che ha iniziato la campagna l’incubo sembra senza fine. Fino a quando durerà? Intanto il “vaccino vi ha reso liberi”, vero Letta?

Agata Iacono

28 Settembre 2021

Singapore (tasso di vaccinazione tra i più alti al mondo) annuncia nuove restrizioni – Emergenza Covid – L’Antidiplomatico (lantidiplomatico.it)

L’articolo Singapore (tasso di vaccinazione tra i più alti al mondo) annuncia nuove restrizioni proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico