[Comune Info] Il Chiapas sull’orlo di una guerra civile

Newsletter

logo-comune

Il Chiapas sull’orlo di una guerra civile

Il Chiapas sull'orlo di una guerra civile
Lo sapevamo che l’incontro tra le ribellioni che le zapatiste e gli zapatisti hanno sognato e ostinatamente costruito con il viaggio in Europa ha molti e potenti avversari. L’offensiva dei paramilitari e del governo del Chiapas non si è fatta attendere

Il mito nefasto dell’identità originaria

Il mito nefasto dell'identità originaria
L’ostinazione a classificare delle persone in primo luogo in base all’eternità del “peccato” della presunta identità delle origini rivela senza scampo l’arroganza di un potere tremendo, quello di nominare e definire gli altri subordinandoli rispetto alle gerarchie della società vincente, la nostra

Un pericoloso criminale

Un pericoloso criminale
Marinella è abitata a tutto, anche vedersi arrivare Emilio senza scarpe perché ha lasciato le timberland a qualche migrante al quale servivano per tentare di attraversare il confine. Magari a pieni nudi ma tornava. Qualche giorno fa Emilio non è tornato a pranzo: per questo generoso pescivendolo, molto amato in Valle di Susa, hanno riservato un’imboscata con tanto di mandato di arresto europeo. Per fermare chi si ostina a offrire solidarietà ai migranti, tra i quali molti afghani, o a opporsi alle devastazioni ambientali, c’è anche la violenza della creatività penale

Salute mondiale. I nuovi scenari

Salute mondiale. I nuovi scenari
Gli assetti della governance, le soluzioni tecnologiche e i profitti sui vaccini

Una scossa sismica

Una scossa sismica
Cosa ci lascia il 18 settembre fiorentino. Chi è sotto assedio e chi no

Paulo Freire c’è

578760_210159215766444_87346250_n
Quelli che sono in basso possono imparare a pensare e ad agire in modo diverso da coloro che sono in alto per evitare di replicare forme di dominio, a cominciare dai contesti educativi. Ma nessuno si libera da solo, «ci si libera sempre insieme in solidarietà». L’attualità di Freire, di cui ricorre il centenario della nascita, è evidente

L’importanza dei primi giorni di scuola

rain-2589417_640
I bambini e le bambine hanno sempre bisogno di incontri appassionati con i saperi e i linguaggi. E soprattutto di sperimentare. A proposito del primo giorno in prima elementare raccontato da Mario Lodi – di cui nel 2022 festeggeremo i cento anni dalla nascita – nel suo straordinario diario didattico intitolato Il paese sbagliato

Vie di fuga. IIª puntata

Vie di fuga. IIª puntata
Come difenderci da chi assembla i dati della nostra vita di ogni giorno?

Il gatto e il covid

Il gatto e il covid
Quella comunicazione aziendale di chi non ha tempo da perdere

L’articolo [Comune Info] Il Chiapas sull’orlo di una guerra civile proviene da AmbienteWeb.

Powered by WPeMatico