Dati Johns Hopkins University. Casi Covid Usa rispetto a un anno fa: +316%. Decessi: +100%

Secondo i dati della Johns Hopkins University, rilanciate i casi giornalieri di coronavirus sono quattro volte superiori rispetto al fine settimana del Labor Day dello scorso anno, con un numero di decessi giornalieri doppio rispetto a questa volta nel 2020.

Da quando è emersa la crisi sanitaria globale alla fine del 2019, gli Stati Uniti hanno registrato oltre 40 milioni di casi di COVID-19, di cui solo 4 milioni solo nell’ultimo mese. I funzionari sanitari hanno notato che la più grande differenza tra quest’anno e l’ultimo è la variante delta. Hanno attribuito l’aumento del 316% rispetto alle infezioni quotidiane dello scorso anno alla mutazione altamente contagiosa del COVID-19 e al fatto che un gran numero di americani si è rifiutato di farsi vaccinare contro la malattia a rapida diffusione.

Secondo i dati di Health and Human Services, anche i tassi di ricovero in ospedale sono aumentati del 157% rispetto al fine settimana del Labor Day 2020, lasciando le strutture mediche strapiene e il loro personale esausto e sopraffatto. Inoltre, le unità di terapia intensiva in diversi stati si stanno avvicinando al livello massimo di capacità, il che potrebbe costringere i medici a prendere decisioni di vita o di morte. “Siamo pericolosamente vicini”, ha detto alla CNN il dottor Anthony Fauci, il massimo esperto di malattie infettive della nazione. “Dovremo fare scelte molto difficili”.

Intanto dalla Casa Bianca, il portavoce ufficiale Jen Psaki ha affermato che potrebbero esserci nuove misure che verranno imposte alle persone non vaccinate. “Ci sono sei passaggi che il presidente annuncia, ci saranno nuovi componenti”, ha detto Psaki ai giornalisti mercoledì.

 

Dati Johns Hopkins University. Casi Covid Usa rispetto a un anno fa: +316%. Decessi: +100% – Emergenza Covid – L’Antidiplomatico (lantidiplomatico.it)

 

Powered by WPeMatico